Scuola Secondaria I grado "Nicola Monterisi" ad indirizzo musicale di Salerno

Area Docenti> News

AVVISO n. 16

Oggetto:  presentazione  liste  dei  candidati  elezioni  Consiglio  di  Istituto  13 e 14 novembre 2016.

          In riferimento all’oggetto, si ricorda agli interessati che le liste dei candidati, distinte per ciascuna delle componenti, debbono essere presentate personalmente da uno dei firmatari alla segreteria della Commissione elettorale presso l’ufficio di segreteria della scuola dalle ore 9.00 del 24 ottobre e non oltre le ore 12.00 del 29 ottobre. Non è consentita la rinuncia alla candidatura successivamente alla presentazione della lista (art. 32 c.6 O.M. 215/91). Il modello del verbale di presentazione delle liste può essere ritirato in orario di ufficio presso la segreteria didattica.
Si ricorda, altresì, che possono essere presentate più liste per ciascuna componente: Ogni lista può comprendere un numero di candidati fino al doppio del numero dei rappresentanti da eleggere per ciascuna delle categorie e precisamente fino a 16 genitori, 16 docenti, 4 ATA.
Ciascuna lista deve essere contraddistinta da un numero romano e da un motto.
Ciascuna lista deve essere presentata dal seguente numero minimo di presentatori:
•Lista dei genitori: n.20 presentatori;
•Lista dei docenti: presentatori 1/10 degli elettori;
•Lista del personale ATA: 1/10 degli elettori.
Le firme dei presentatori di lista devono essere autenticate dal DS.
I presentatori di lista non possono essere candidati dell’organo collegiale per il quale presentano le liste. La Commissione elettorale provvederà a verificare tutti i dati riportati nelle liste, nonché a disporre l’eventuale regolarizzazione di quelle in cui si riscontrassero irregolarità. Le liste definitive saranno esposte all’Albo della scuola.  


                     
                            La Dirigente Scolastica
                    f.to Prof.ssa Concetta Carrozzo

CIRCOLARE N. 5

Disposizioni per il buon funzionamento didattico-amministrativo - organizzativo della scuola

Nell’augurare a tutti, alunni, docenti e personale ATA un sereno svolgimento dell’anno scolastico, mi congratulo con i docenti per il proficuo lavoro di programmazione delle attività e di formazione svolto in questi primi giorni dell’anno e con il personale tutto per lo sforzo teso al continuo miglioramento organizzativo di questa complessa istituzione scolastica.

Ci accomuna lo stesso senso del dovere e l’obiettivo di operare con professionalità per il successo formativo dei nostri discenti.

A tal fine giova osservare alcune pratiche, principi e regole desunti dalle norme vigenti, dal Contratto nazionale, dal Patto di Corresponsabilità, dai Regolamenti d’Istituto, dalla Carta dei servizi e dal Codice di comportamento e attenersi ad essi nella propria funzione.
Di seguito si sottolineano i più importanti comportamenti da osservare opportunamente ripartiti in insiemi.
Docenti

1. L’orario settimanale dei docenti, distribuito su almeno cinque giorni, è di 18 ore. C’è poi un impegno orario per un massimo di 40 ore + 40 annue, come da Piano annuale delle attività funzionali all’insegnamento.
2. Gli insegnanti sono tenuti a prendere visione degli avvisi e delle circolari pubblicate sull’albo on-line, a dettare agli alunni quelli che riguardano le famiglie e a controllare l’avvenuta firma per p.v. da parte dei genitori. La mancata p. v. costituisce grave inadempimento e non costituisce giustifica all’eventuale assenza agli incontri programmati che sono stati notificati con la pubblicazione all’Albo del Piano delle attività funzionali.
3. I docenti in servizio su più scuole devono presentare con la massima tempestività il programma delle attività funzionali con le assenze dovute ad esubero delle 80 ore previste dal CCNL vigente.
4. Gli insegnanti dovranno essere nelle rispettive aule cinque minuti prima degli alunni.
5. I registri on line (registro di classe e del docente) saranno compilati con la massima scrupolosità, anche al fine di una sistematica e valida valutazione quadrimestrale, per quel che riguarda: assenze, attività didattiche svolte, voti delle interrogazioni e delle verifiche scritte, osservazioni su qualsiasi forma di partecipazione al dialogo educativo.
Si ricorda che il registro è documento ufficiale per la valutazione degli allievi e esso può essere oggetto di “richiesta di accesso agli atti”.
7. I verbali dei consigli saranno trascritti negli appositi registri dai coordinatori di classe e saranno consegnati in Presidenza entro i tre giorni successivi. Coloro che trattengono il registro ne sono responsabili.
8. Al rientro in servizio dopo un’assenza (o all’atto dell’assunzione di servizio per i supplenti), bisogna documentarsi sulle ultime circolari pubblicate dalla dirigenza.
9. Se l’assenza ricade in giorni di ricevimento famiglie (incontri scuola famiglia o ricevimento individuale) il docente è tenuto ad effettuarlo la prima settimana successiva al proprio rientro, proponendo data ed orario e avvisando i genitori per il tramite degli alunni, con firma di presa visione.
10. La vigilanza sugli alunni è ineludibile dovere dei docenti. Essa deve essere esercitata in modo assiduo e costante. Pertanto i ragazzi non vanno mai lasciati soli, in classe o nei laboratori, anche in piccolo gruppo; in caso di necessità bisogna rivolgersi al personale ausiliario e, per ogni evenienza da affrontare o situazione da chiarire, si comunichi con i collaboratori del dirigente, con il dirigente stesso, con la segreteria.
11. Il cambio dell’ora deve avvenire in modo celere. Evitare di lasciare la classe ma in caso di necessità rivolgersi al personale ATA.
12. L’uscita dalle aule, al termine delle lezioni avverrà iniziando dal primo piano e in successione usciranno le classi del secondo e del terzo piano, al suono di tre distinte campanelle. I ragazzi devono disporsi in fila per due, il docente deve uscire dalla classe per ultimo, sollecitando eventuali ritardatari e deve accompagnare la classe all’uscita fino al limitare dei cancelli di accesso alla scuola.
13. In caso di smistamento di classi in altre aule, secondo le previste disposizioni (affisse in ogni aula dietro le porte), per supplenza o comunque per motivi non precedentemente programmati, il docente della classe ospitante segnerà i nominativi degli alunni “ospiti” sul registro, impegnandoli in attività.
Per nessun motivo il docente si opporrà all’accoglimento degli alunni “ospiti”.
14. Durante le ore di supplenza i docenti sono invitati a svolgere attività didattiche in base alla disciplina da loro insegnata o a proseguire  il lavoro eventualmente già programmato, riportando sul registro di classe  l’azione sviluppata. 
 15. I docenti devono adoperarsi affinché, durante le lezioni, il “rumore” normale di una classe non sia di disturbo per le altre classi e per la lezione stessa.
16. Sia cura di ogni insegnante guidare i ragazzi al rispetto degli ambienti e delle suppellettili.
17. La struttura della scuola presenta diverse possibilità di rischio (finestre metalliche, porte con apertura esterna, pilastri di cemento armato con spigoli  …)  è compito di ognuno vigilare affinché non avvengano incidenti segnalando comportamenti e situazioni pericolosi. A questo proposito si ricorda che sono state attivate le procedure previste dalle norme sulla sicurezza e la prevenzione, norme e procedure alle quali ciascuno di noi deve attenersi.
All’uopo è presente nell’atrio e sul sito della scuola l’Albo “Sicurezza”.
18. Gli eventuali incidenti che dovessero verificarsi durante l’orario di funzionamento della scuola (che coincide con quello di servizio dei docenti) devono essere gestiti secondo regolamento d’istituto e segnalati tempestivamente alla Presidenza. In caso di danni alla persona e/o alle cose, deve essere redatta una relazione scritta dal docente il giorno stesso dell’episodio.
19. Sono previste nell’anno scolastico prove di sgombero della scuola. Tutti sono invitati a comportarsi secondo le indicazioni date ed a controllare il regolare svolgimento di questa importante esercitazione.
20. Le fotocopie si prenotano in anticipo (tre giorni prima), firmando regolarmente l’apposito registro, per permettere la programmazione dell’attività senza allontanare i collaboratori scolastici dai reparti. Le eventuali richieste di materiali e strumenti vanno fatte ai collaboratori scolastici.
21 E’ fatto divieto di incaricare gli alunni di recarsi dai collaboratori scolastici, negli uffici di Segreteria, in Presidenza o in altre classi durante le lezioni, né tantomeno di chiamarli in altra classe per interrogazioni, per svolgere compiti scritti e/o per consegne varie; lo stesso personale docente non si recherà negli uffici di Segreteria o in Presidenza, durante l’orario di lezione.
22. E’ opportuno attenersi agli orari di ricevimento della Presidenza e degli uffici di Segreteria per consentire il regolare svolgimento delle attività.

Alunni
1. I nominativi degli alunni non frequentanti vanno segnalati tempestivamente e costantemente alla dirigenza (staff) e alla segreteria alunni.
2. Gli alunni saranno accettati “in entrata” con un ritardo massimo di 5 minuti rispetto all’orario di inizio lezione. In caso di un ritardo di oltre cinque minuti sarà richiesta la giustifica da presentare al docente della prima ora il giorno successivo. Per gli alunni che provengono da località lontane dalla scuola sarà tollerata l’entrata in classe sino alle 8.25 previa motivata richiesta dei genitori, senza che però il ritardo sia un’abitudine.
3. Il coordinatore di classe dovrà notificare alle famiglie il perdurare di situazioni di mancato apprendimento degli alunni, di ritardo e di assenze ingiustificati dopo il terzo giorno ed ogni altro comportamento irrispettoso delle regole e dei precipui doveri scolastici.
4. Le giustificazioni delle assenze e dei ritardi saranno vistate dal docente presente alla prima ora in classe. Per le assenze causate da malattie, che si protraggono oltre il quarto giorno, è necessario esigere il certificato medico “di avvenuta guarigione” (i certificati medici verranno ritirati dal coordinatore di classe, ai fini del conteggio delle assenze giustificate per la validazione dell’anno scolastico e poi consegnati in segreteria alunni).
5. Durante il cambio dell’ora gli alunni attenderanno in classe e non potranno uscire senza permesso, né alzarsi dal banco, né tenere le finestre aperte o le porte chiuse.
6. Per le misure disciplinari ci si attenga a quanto previsto dal regolamento d’istituto (in particolare non è ammesso l’allontanamento dell’alunno dall’aula per motivi disciplinari).
7. E’ consentito agli alunni di consumare in classe una piccola merenda dalle ore 10,15 alle ore 10,25. Una campanella contrassegnerà l’intervallo. Sono assolutamente vietate situazioni di pericolosità. L’atteggiamento degli allievi deve essere corretto e responsabile.
8. L’accesso ai servizi igienici (da prevedere tra le ore  9.15 — 12.15) deve essere consentito ad un alunno per classe in successione. Nell’ultima ora è da consentire soltanto in casi del tutto eccezionali, la reiterazione è possibile solo su richiesta motivata dei genitori.
Durante la ricreazione saranno adottati dai docenti, in collaborazione con il personale ausiliario, tutti gli accorgimenti atti a prevenire inconvenienti che possano arrecare pregiudizio alle persone ed alle cose (con la consapevolezza che la responsabilità di eventuali incidenti durante l’ora di lezione ricade in primo luogo sul docente che ha in carico il minore).
Per nessun motivo gli alunni stazionano fuori dalle classi senza vigilanza!!
Corre obbligo precisare che i servizi igienici devono essere usati in modo consono. I responsabili di comportamenti non adeguati saranno sanzionati per cattiva condotta.
9. E’ fatto divieto agli alunni di far pervenire “ordinazioni” effettuate presso pasticcerie, bar, ecc. Eccezionalmente, previa autorizzazione della Presidenza e assenso del docente della terza ora, i genitori possono portare personalmente, limitatamente all’intervallo, torte o dolcetti e consegnarli al collaboratore scolastico all’entrata della scuola.
E’ vietato introdurre in classe bevande di vario genere.  I collaboratori scolastici addetti agli ingressi provvederanno tramite citofono a far scendere l’alunno, autorizzato dai genitori, a prelevare il vassoio.
E’ fatto altresì divieto di far pervenire materiale didattico “dimenticato” durante l’orario scolastico.

PERSONALE ESTERNO ALLA SCUOLA

Durante il normale orario delle lezioni, è fatto divieto d’ingresso ad estranei se non autorizzati dal DS o da un collaboratore del Dirigente. I rappresentanti dei libri, previo appuntamento concordato con i docenti, saranno accolti dagli stessi nell’aula docenti in orario extracurriculare. Qualsiasi tipo di materiale pubblicitario, informativo o altro, può essere lasciato, previa autorizzazione della Dirigenza, al collaboratore scolastico addetto all’ingresso, che provvederà alla sua distribuzione.
Durante l’orario di lezione non è consentito ai genitori l’accesso alle aule onde evitare interruzione di un pubblico servizio e a garanzia della sicurezza, della salute e dell’igiene degli alunni e degli ambienti scolastici (la carenza di personale non consente una pulizia accurata più volte al giorno).

CONTROLLO E MANTENIMENTO DELL’IGIENE DEI LOCALI

Tutti gli operatori scolastici e gli stessi alunni condividono la responsabilità di rendere accogliente l’ambiente scolastico e averne cura come importante fattore di qualità della vita della scuola. Vivere in un ambiente pulito, ordinato, accogliente dispone alla serenità e al rispetto delle regole, contribuisce ad elevare il grado di rispetto nei confronti della conoscenza e degli operatori.
-I docenti sono tenuti a controllare che le aule dove si sono svolte le attività didattiche siano lasciate in condizione di pulizia e di decoro. Pertanto, essi vigileranno affinché i propri allievi non lascino aule, armadietti e attrezzature varie sporche, imbrattate, in scompiglio o in disordine.
-I collaboratori scolastici sono chiamati ad un particolare impegno affinché i servizi, gli uffici e l’intero edificio sia pulito e ordinato, segnalando alla Dirigenza eventuali mancanze da parte di terzi che rendono vano il proprio impegno.

CODICE DI COMPORTAMENTO

Ciascun dipendente è tenuto ad applicare, nell’espletamento delle proprie funzioni, il codice di comportamento dei dipendenti della P.A. approvato il 16 aprile 2013, D.P.R. n. 62. (pubblicato sul sito web dell’Istituto) in vigore dal 04.06.2013 (data di pubblicazione sulla G.U.), i Regolamenti e la Carta dei Servizi dell’Istituzione scolastica.

In particolare si sottolinea:
il divieto del cellulare durante le ore di lezione (non si può chiedere agli alunni il rispetto di regole senza essere di esempio);
il divieto tassativo del fumo anche negli spazi esterni  (si rimanda alla normativa al riguardo);
il divieto di diffondere dati personali e sensibili che riguardino sia gli alunni che le loro famiglie.

ASSENZE DAL SERVIZIO

a)
      Far pervenire all’Ufficio di Segreteria la richiesta entro e non oltre le ore 7:45 del primo giorno di assenza, anche nel caso che l’insegnante sia impegnato in attività pomeridiane. In essa va precisato (se trattasi di malattia)  la comunicazione del numero di giorni di assenza, per consentire alla segreteria l’adeguata organizzazione della sostituzione.
b)      Quando la richiesta è avanzata telefonicamente o telegraficamente specificare sempre chiaramente: il motivo dell’assenza (salute, ecc.), la durata (dal …al .... per complessivi giorni…) e l’eventuale recapito se diverso da quello usuale.
Le richieste dovranno essere  perfezionate (domanda con allegata documentazione giustificativa) formalmente entro i 5 giorni successivi all’inizio dell’assenza. Durante i periodi di assenza per motivi di salute ogni docente è tenuto a farsi trovare al domicilio comunicato in ciascun giorno, anche festivo, nelle fasce orarie indicate dalla normativa vigente.
c)      Il periodo richiesto nella domanda deve corrispondere sempre ed esattamente a quello comunicato in precedenza telefonicamente, per posta elettronica o telegraficamente. Qualora il medico curante dovesse prescrivere un numero di giorni di assenza superiore a quello richiesto, l’interessato è tenuto a comunicarlo immediatamente all’Ufficio di Segreteria, naturalmente il certificato del medico curante deve corrispondere all’esatta durata dell’infermità.
d)      In caso di proroga della malattia bisogna produrre nuova certificazione medica e nuova domanda  a partire dal giorno successivo al termine del precedente periodo, anche se trattasi di giorno festivo o libero.
e)      In presenza di visita medica di controllo accertarsi se il periodo richiesto subisce o meno modificazioni; in caso affermativo informare immediatamente e formalmente l’Ufficio di Segreteria della avvenuta variazione e procedere agli adempimenti conseguenti: rientro anticipato in servizio o notifica scritta del periodo di proroga concesso dal medico fiscale.
Alla comunicazione telefonica o telegrafica occorre far seguire, comunque, formale comunicazione scritta, con le modalità previste ai precedente punto b) se trattasi di “proroga di assenza”. La data di riassunzione in servizio (o proroga dell’assenza) deve coincidere sempre con il 1°giorno successivo a quello di scadenza del periodo di assenza fruito anche se festivo).
f)       La mancata partecipazione alle riunioni degli Organi Collegiali va giustificata, seguendo le stesse modalità previste per gli altri tipi di assenza.
g)        le assenze per motivi di salute, immediatamente prima e dopo giornate festive e/o il giorno libero, sono soggette a visite fiscali, negli altri casi è a discrezione del Dirigente scolastico.
h)  in riferimento ai permessi di cui alla legge 104, Salvo dimostrate situazioni di urgenza, per la fruizione dei permessi, l'interessato dovrà comunicare al dirigente  le assenze dal servizio con congruo anticipo, se possibile con riferimento all'intero arco temporale del mese, al fine di consentire la migliore organizzazione dell'attività amministrativa (Circolare Dipartimento Funzione Pubblica Ufficio Personale Pubbliche Amministrazioni - Servizio Trattamento Personale, 6 dicembre 2010, n. 13 “Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l'assistenza alle persone con disabilità - banca dati informatica presso il Dipartimento della funzione pubblica - legge 4 novembre 2010, n. 183, art. 24.”).

PERMESSI RETRIBUITI

1) La richiesta dei permessi retribuiti, che non rientrano nella categorie dell’infortunio e della malattia, deve essere avanzata con tre giorni di anticipo per consentire al D.S. una adeguata decisione in merito, per la eventuale sostituzione.
2) Coloro i quali avanzano richiesta di permesso retribuito, possono assentarsi dal servizio solo se preventivamente autorizzati.
3) Coloro i quali avanzano richiesta di esonero sindacale (di norma tre giorni prima, eccezionalmente ventiquattro ore prima. Naturalmente la eccezionalità va segnalata/documentata nella richiesta), possono assentarsi dal servizio solo se preventivamente autorizzati.

CRITERI PER LA SOSTITUZIONE DEI DOCENTI ASSENTI

  1. Docenti di sostegno privi di alunni;
  2. Docenti delle classi che dichiarino la disponibilità in orario aggiuntivo con successivo recupero o da retribuire con le ore eccedenti; 
  3. Abbinamento/accorpamento di classe (se possibile contigue) con riguardo al numero complessivo degli alunni in caso di assenze non programmate;
  4. Qualora non fosse possibile utilizzare nessuna delle soluzioni di cui ai punti a)-b)-c) per la salvaguardia della incolumità degli alunni, si procederà alla nomina di un supplente esterno anche per un  tempo di assenza inferiore a 15 giorni.

 

  DOCUMENTI SCOLASTICI

a) vanno compilati con la massima scrupolosità, evitando cancellature ed abrasioni;
b) vanno rigorosamente custoditi e aggiornati alle scadenze previste;
c) prima di trascrivere i dati sul “registro di classe”  controllare che dal “registro delle iscrizioni” siano ricavabili tutti i dati relativi all’alunno ed ai genitori. Ove si riscontrassero omissioni, i coordinatori provvederanno a segnalarlo tempestivamente all’incaricato dell’Ufficio di Segreteria;

DOCUMENTI Dl VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI

Si consiglia di non attendere la distribuzione dei “documenti di valutazione” per iniziare la descrizione degli elementi caratteristici dei processi di apprendimento degli alunni.
Appare opportuno, ai fini anche di una corretta valutazione quadrimestrale, che ciascun docente annoti in maniera sistematica, fin dai primi giorni di scuola, sul registro on line tutti gli elementi e le notizie necessarie per una corretta e valida compilazione del “documento”.

VERBALI DEI CONSIGLI DI CLASSE E DI TUTTE LE RIUNIONI

I verbali di tutte le riunioni saranno conservati negli appositi registri con pagine numerate e timbrate a cura dei segretari (coordinatori di classe, di dipartimento, docenti nominati).

COMUNICAZIONI CON LA DIRIGENTE SCOLASTICA

a) Le comunicazioni con quest’Ufficio, tranne che non siano di carattere strettamente personale, vanno fatte per il tramite dell’ufficio di Segreteria;
b) le comunicazioni vanno sempre debitamente protocollate allo scopo di garantirne la tracciabilità;
c) Le comunicazioni strettamente personali vanno fatte comunque fuori dal proprio orario di servizio;
d) Per ogni rilevante situazione problematica concernente irregolari comportamenti osservati e/o lamentati negli ambienti scolastici (messi in atto dagli alunni, dagli operatori scolastici, dagli stessi genitori), ogni docente è tenuto a formalizzare per iscritto, con tempestività e precisione le circostanze, gli eventi verificatisi, in modo da consentire alla scrivente di adottare le procedure e gli interventi previsti dalle normative e dall’ordinamento amministrativo.

RAPPORTI CON LE FAMIGLIE
 
1. I colloqui i con le famiglie si effettueranno nei mesi e nelle settimane programmate durante l’ora messa a disposizione e secondo il calendario delle udienze generali (incontri scuola-famiglia).
-I docenti verificheranno che sia avvenuta la comunicazione alle famiglie riguardo alle udienze tramite firma sul diario personale dell’alunno.
2. Oltre agli incontri programmati, qualora si renda necessario è possibile ricevere i familiari anche su appuntamento; si utilizzerà all’occorrenza il diario dell’alunno come strumento di comunicazione tra scuola e famiglia.
3. Qualora un genitore o chi esercita la patria potestà  abbia la necessità di far uscire lo studente prima del termine delle lezioni, dovrà venire di persona o mandare un suo rappresentante, autorizzato espressamente e identificato con carta d’identità. Il collaboratore scolastico del reparto porterà il permesso vidimato dalla presidenza al docente di classe che segnerà sul registro di classe l’uscita anticipata.
-Sarà cura del coordinatore organizzare il conteggio delle ore di lezione perse ed aggiungerle al novero delle assenze settimanalmente rilevate ed anche sensibilizzare alunni e genitori a limitarle.
-Come strumento di comunicazione tra scuola e famiglia  potranno essere utilizzati: la posta elettronica, il sito web, il registro on line, il diario personale dell’alunno.
Le comunicazioni individuali che riguardino il comportamento saranno effettuate eccezionalmente tramite “cartolina postale”.

La presente circolare costituisce a tutti gli effetti formale ordine di servizio per tutto il personale.
Per quanto non espressamente riportato nella presente si rinvia allo Statuto delle studentesse e degli studenti e al vigente Regolamento d’istituto ( disponibili anche sul sito web della scuola).

A tutti rinnovo gli auguri di buon lavoro e di un sereno anno scolastico.
                                                         
                         La Dirigente Scolastica Prof.ssa Concetta Carrozzo 

CALENDARIO ATTIVITA' FUNZIONALI - ORGANI COLLEGIALI

Prot.n.  4206 – C/1                                                                                           Salerno 25-08-2016

Al personale docente
                  p.c. DSGA

CIRCOLARE N. 85

Oggetto: Calendario attività funzionali inizio anno scolastico 2016-2017

1 Settembre 2016  - Assunzione di servizio nuovi docenti ore 8,30
1 Settembre 2016  - Dipartimenti Disciplinari ore 9,00
Ordine del giorno:

  • Individuazione Coordinatore di dipartimento-verbalizzante;
  • Analisi modelli programmazione e relazione finale;
  • individuazione obiettivi disciplinari in relazione al piano di miglioramento;
  • scelta contenuti e strumenti per il raggiungimento degli obiettivi individuati;
  • definizione dei criteri e degli strumenti di valutazione;
  • recupero delle difficoltà e valorizzazione delle eccellenze;
  • criteri di verifica della programmazione;
  • Preparazione lavori collegio;
  • definizione prove d'ingresso e finali comuni;
  • varie ed eventuali.

1 Settembre - Collegio ore 10,30
Ordine del giorno:

  1. Lettura e approvazione verbale precedente seduta;
  2. Insediamento collegio –Comunicazione Organico dell’autonomia e di fatto personale Docente e Ata 
  3. Notifica del Calendario  Scolastico Regionale 2016/17;
  4. Modifiche al Calendario -Eventuale  anticipo lezioni
  5. Nomina collaboratori del D.S. con designazione del Segretario del Collegio dei docenti;
  6. Nomina N.I.V. e responsabili R.A.V.e INVALSI;
  7. Suddivisione Anno scolastico in trimestri o quadrimestri;
  8. Articolazione orario delle lezioni;
  9. Definizione Aree Funzioni strumentali al PTOF e termine presentazione domanda;
  10. Nomine Coordinatori Dipartimenti disciplinari
  11. Nomina dei coordinatori dei Consigli di classe;
  12. Definizione ad opera dei docenti di modalità comportamentali comuni in relazione ai comportamenti degli allievi;
  13. Integrazione gruppo lavoro ai sensi della L.104/92 per analisi dei problemi degli alunni diversamente abili, organizzazione didattica ed inserimento nel contesto scolastico e territoriale;
  14. Modalità e criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie;
  15. accoglienza classi prime;
  16. Sostituzione docenti assenti: disponibilità per supplenze;
  17. D.P.R.249/98 (Statuto degli studenti) nomina organo di garanzia;
  18. Prove d’ingresso e finali comuni per classi parallele
  19. Comunicazioni del DS

02 settembre 2016 ore 09:00 / 10:30 Incontro Coordinatori classi ad Indirizzo Musicale (Corsi B, C, D, H, I) con Dipartimento Strumento Musicale, prof.sse De Chiara e Alfinito (FS uscenti) ordine del giorno: linee programmatiche comuni anche alla luce degli impegni curriculari ed extracurriculari degli alunni di strumento.

02 settembre 2016 ore 09:00 /10:30 Incontro dei Coordinatori Classi ad indirizzo ordinario
Ordine del giorno: proposte per ampliamento dell’Offerta Formativa curriculare ed extracurriculare; varie ed eventuali.

02 settembre 2016 Ore 11,00 Incontro di staff (Collaboratori DS, FS uscenti e coordinatore inclusione)
 

05 settembre 2016 – Consigli di Classe
Ordine del giorno:

  • Definizione linee programmatiche generali;
  • Analisi situazione partenza;
  • Programmazione;
  • Criteri di valutazione;
  • Individuazione progetti;
  • Proposte visite e viaggi di istruzione con indicazione di mete, date e accompagnatori.

Ore   8,30 – 9,00             1^ A – 1^ G
Ore   9,00 – 9,30             2^ A – 2^ G
Ore   9,30 – 10,00           3^ A – 3^ G
Ore 10,00 – 10,30            1^ B – 1^ I
Ore 10,30 – 11,00            2^ B – 1^L
Ore 11,00 – 11,30            3^ B  
Ore 11,30 – 12,00            1^ C – 1^ F
Ore 12,00 – 12,30            2^ C – 2^ F
Ore 12,30 – 13,00            3^ C – 3^ F
Ore 13,00 – 13,30            2^L

06 settembre 2016 – Consigli di Classe

Ore  8,30 – 9,00              1^ D
Ore  9,00 – 9,30              2^ D
Ore  9,30 – 10,00            3^ D
Ore 10,00 – 10,30            1^ E 
Ore 10,30 – 11,00            2^ E
Ore 11,00 – 11,30            3^ E
Ore 11,30 – 12,00            2^ I
Ore 12,00 – 12,30            1^ H
Ore 12,30 – 13,00            2^ H
Ore 13,00 – 13,30            3^ H
 
07 Dipartimenti Disciplinari ore 9,00 – 10,30
Ordine del giorno:

  • Prosecuzione lavori e sviluppo delle proposte scaturite dal collegio;
  • Analisi prove INVALSI;
  • Programmazione obiettivi e criteri di valutazione per le competenze chiave e di cittadinanza.

N.B. tutti gli incontri programmati devono essere verbalizzati e consegnati in copia alla Prof.ssa Clarizia entro un giorno dall’incontro.

Il Dirigente Scolastico
                                                                                  Prof.ssa Concetta Carrozzo

BANDO INTERNO PROGETTISTA PON-FESR

Bando PROGETTISTA INTERNO "Monterisi in Rete una rete WiFi per alunni e docenti” Codice Progetto: 10.8.1.A1-FESRPON-CA-2015-557

Bando PROGETTISTA INTERNO "Digitale Integrato" Codice Progetto: 10.8.1.A3-FESRPON-CA-2015-665

PUBBLICAZIONE FAQ del MIUR CARTA DEL DOCENTE

al seguente link: http://www.istruzione.it/allegati/2015/faq_carta_del_docente.pdf è possibile visualizzare le recenti FAQ inerenti l'utilizzazione del Bonus Docenti 2015/2016.

GIOCHI MATEMATICI

Giovedi 8 Ottobre alle ore 17,30 i docenti di Matematica incontreranno il prof. Abdelaziz Rhandi, ordinario di Analisi presso l'Università degli Studi di Salerno, in vista della partecipazione degli alunni delle classi prime e seconde ai Giochi d'Autunno promossi dall'Università degli Studi Bocconi di Milano

CALENDARIO ATTIVITA' FUNZIONALI - ORGANI COLLEGIALI

CIRCOLARE N.95

Prot.N.4933 c/1 del 26/08/2015

1 settembre 2015 – ore 09:00 / 11:00 Presa di servizio. Incontri per ambito disciplinare: Area Linguistica (lettere, lingue straniere e I.R.C.) coordinatore verbalizzante: prof.ssa G.Romei; Area Logico Matematica e Tecnologica (matematica e tecnologia) coordinatore verbalizzante: prof.ssa M.R.Saggese; Area Artistico-espressiva (Musica, Arte, Scienze Motorie, Strumento Musicale) coordinatore verbalizzante: Prof.ssa E.Senatore.
Ordine del giorno:

  • Progettazione pluridisciplinare: progetti formativi per la didattica in orario curriculare (es.: accoglienza, inclusione, educazioni, laboratori, didattica con tablet, certificazioni europee);
  • Condivisione dei criteri di programmazione e di valutazione;

2 settembre 2015 – ore 09:00 / 11:00 Dipartimenti disciplinari, Gruppo L. 104.
Ordine del giorno:

  • Individuazione Coordinatore di dipartimento- verbalizzante;
  • scelta struttura programmazione;
  • individuazione obiettivi disciplinari;
  • scelta contenuti e strumenti per il raggiungimento degli obiettivi individuati;
  • definizione dei criteri e degli strumenti di valutazione;
  • recupero delle difficoltà e valorizzazione delle eccellenze;
  • criteri di verifica della programmazione;
  • varie ed eventuali.

03 settembre 2015 – ore 09:00 / 12:00 Collegio docenti
Ordine del giorno:

  1. Lettura e approvazione verbale precedente seduta;
  2. Organico di fatto personale Docente e Ata per l’anno scolastico 2015/16;
  3. Notifica del Calendario  Scolastico Regionale 2015/16;
  4. Eventuale  anticipo lezioni/accoglienza classi prime;
  5. Nomina collaboratori del D.S. con designazione del Segretario del Collegio dei docenti;
  6. Suddivisione Anno scolastico in trimestri o quadrimestri;
  7. Assegnazione docenti alle classi;
  8. Articolazione orario delle lezioni;
  9. Funzioni strumentali al POF;
  10. Nomina dei coordinatori dei Consigli di classe;
  11. Definizione ad opera dei docenti di modalità comportamentali comuni in relazione ai comportamenti degli allievi;
  12. Integrazione gruppo lavoro ai sensi della L.104/92 per analisi dei problemi degli alunni diversamente abili, organizzazione didattica ed inserimento nel contesto scolastico e territoriale;
  13. Modalità e criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie;
  14. Nomina dei docenti referenti progetti e responsabili di laboratorio;
  15. Registro on-line: accreditamento e accessibilità famiglie;
  16. Proposte per attività di formazione;
  17. Proposte per progetti formativi per la didattica – report Coordinatori Ambiti Disciplinari
  18. Proposte di progetti per le attività aggiuntive da svolgere in orario extracurriculare;
  19. Elezione dei componenti il Comitato per la Valutazione del servizio dei docenti;
  20. Sostituzione docenti assenti: disponibilità per supplenze;
  21. Attività alternative per gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica;
  22. Nomina Commissioni del Collegio docenti (commissione sportiva, elettorale, inclusione, ecc);
  23. Nomina N.I.V. e responsabile R.A.V.;
  24.  Individuazione date per le elezioni dei rappresentanti dei genitori nei Consigli di Classe;
  25. D.P.R.249/98 (Statuto degli studenti) nomina organo di garanzia;
  26.  Comunicazioni D.S.

04 settembre 2015 ore 09:00 / 10:30 Incontro Coordinatori classi ad Indirizzo Musicale (Corsi B, C, D, H, I) con Dipartimento Strumento Musicale, prof.sse E.Senatore e R.Alfinito (FS uscenti) ordine del giorno: linee programmatiche comuni anche alla luce degli impegni curriculari ed extracurriculari degli alunni di strumento.
ore 10:30 / 11:30 Incontri Dipartimenti disciplinari prosecuzione lavori e sviluppo delle proposte scaturite dal collegio.

07 settembre 2015 – Consigli di Classe
Ordine del giorno:

  • Definizione linee programmatiche generali;
  • Analisi situazione partenza;
  • Programmazione;
  • Criteri di valutazione;
  • Individuazione progetti;
  • Proposte visite e viaggi di istruzione con indicazione di mete, date e accompagnatori.

Ore   8,30 – 9,00        1^ A – 1^ G
Ore   9,00 – 9,30        2^ A – 2^ G
Ore   9,30 – 10,00      3^ A – 3^ G
Ore 10,00 – 10,30      1^ B – 1^ I
Ore 10,30 – 11,00      2^ B – 1^L
Ore 11,00 – 11,30      3^ B
Ore 11,30 – 12,00      1^ C – 1^ F
Ore 12,00 – 12,30      2^ C – 2^ F
Ore 12,30 – 13,00      3^ C – 3^ F

8 settembre 2015 – Consigli di Classe

Ore  8,30 – 9,00         1^ D
Ore  9,00 – 9,30         2^ D
Ore  9,30 – 10,00       3^ D
Ore 10,00 – 10,30      1^ E 
Ore 10,30 – 11,00      2^ E
Ore 11,00 – 11,30      3^ E
Ore 11,30 – 12,00      3^ I

9 settembre 2015 – Consigli di Classe
Ore   8,30 – 9,00        1^ H
Ore   9,00 – 9,30        2^ H
Ore   9,30 – 10,00      3^ H
Ore 10,00 – 10,30      3^ L

9 settembre 2015 ore 11:00 /12:30 Incontro dei Coordinatori Classi ad indirizzo ordinario
Ordine del giorno: proposte per ampliamento dell’Offerta Formativa curriculare ed extracurriculare; varie ed eventuali.

10 settembre 2015
Ore 9,00 / 10,00 Incontro di STAFF (collaboratori DS e funzioni strumentali uscenti).
Ore 10,00 / 11,00 Incontro Commissioni Collegio Docenti. Ordine del giorno: Programmazione attività e relativa calendarizzazione.
ore 11:00 /12:00 Incontro referenti progetti e responsabili laboratori. Ordine del giorno: Programmazione attività e relativa calendarizzazione.

11 settembre 2015
ore 09:00 / 11:00 Collegio dei docenti
Ordine del giorno:

  • Approvazione Piano delle attività funzionali;
  • Focus R.A.V.;
  • Nomina coordinatori Dipartimento;
  • Aggiornamento regolamento utilizzo dei laboratori;
  • Attribuzione Funzioni Strumentali;
  • Comunicazioni D.S.

N.B. tutti gli incontri programmati devono essere verbalizzati e consegnati in copia alla Prof.ssa Clarizia entro un giorno dall’incontro.

f.to La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Concetta Carrozzo

LINEE DI INDIRIZZO PER FAVORIRE IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI ADOTTATI

CIRCOLARE

LINEE DI INDIRIZZO

LINEE DI ORIENTAMENTO per azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo

CIRCOLARE

LINEE DI ORIENTAMENTO

 

Ai seguenti link è possibile scaricare il modello di domanda per la candidatura all'incarico di Funzione Strumentale 2014-15

MODELLO DI DOMANDA

AREE FUNZIONI STRUMENTALI E COMPITI

Oggetto: Convocazione Consigli di classe 5 e 8 settembre 2014.

            Si comunica che venerdì 5 e lunedì 8 settembre p.v. sono convocati i Consigli di classe secondo il seguente calendario:

5 settembre 2014

Ore   8,15 –   9,00      1^ A – 1^ G
Ore   9,00 –   9,45      2^ A – 2^ G
Ore   9,45 – 10,30      3^ A – 3^ G
Ore 10,30 – 11,15      1^ B – 1^ E – 2^ I
Ore 11,15 – 12,00      2^ B – 2^ E – 3^ I
Ore 12,00 – 12,45      3^ B – 3^ E – 2^ L

8 settembre 2014

Ore   8,15 –   9,00      1^ C – 1^ F
Ore   9,00 –   9,45      2^ C – 2^ F
Ore   9,45 – 10,30      3^ C – 3^ F
Ore 10,30 – 11,15      1^ D – 1^ H
Ore 11,15 – 12,00      2^ D – 2^ H
Ore 12,00 – 12,45      3^ D – 3^ H

 

Prot.N.            5384 c/1                                                                                        Salerno 28-08-2014

Al personale docente

 

CIRCOLARE N.111

 

Oggetto: Calendario attività funzionali per avvio anno scolastico 2014/2015

 

1 settembre 2014    ore 09:00 – 11:00 Presa di servizio e Incontri programmatici per area disciplinare: Area Linguistica, Area Logico-matematica–tecnologica, Area Linguaggi espressivi (Musica, Strumento Musicale, Arte ed immagine, Scienze Motorie)

2 settembre 2014    ore 09:00 – 11:00 Dipartimenti Disciplinari; Sostegno e C.T.P.

3 settembre 2014    ore 09.00 – 12:00 Collegio dei docenti

Ordine del giorno:

  1. Lettura e approvazione verbale precedente seduta
  2. Organico di fatto personale Docente e Ata per l’anno scolastico 2014/15.
  3. Notifica del Calendario  Scolastico Regionale 2014/15;
  4. Eventuale  anticipo lezioni/accoglienza classi prime;
  5.  Nomina collaboratori del D.S. con designazione del Segretario del Collegio dei docenti;
  6. Suddivisione Anno scolastico in trimestri o quadrimestri;
  7. Assegnazione docenti alle classi;
  8. Articolazione orario delle lezioni;
  9. Funzioni strumentali al POF;
  10.  Nomina dei coordinatori dei Consigli di classe;
  11. Definizione ad opera dei docenti di modalità comportamentali comuni  in relazione ai comportamenti degli allievi e notifica del codice di comportamento;
  12. Integrazione gruppo lavoro ai sensi della L.104/92 per analisi dei problemi degli alunni diversamente abili, organizzazione didattica ed inserimento nel contesto scolastico e territoriale;
  13. Modalità e criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie;
  14. Proposte progetti formazione e didattica;
  15. Nomina dei docenti referenti progetti e responsabili di laboratorio;
  16. Informativa su Azione PON F3;
  17. Didattica con tablet: proposte;
  18. Proposte per attività di formazione e progetti formativi per la didattica;
  19.  Proposte di progetti per le attività aggiuntive da svolgere in orario extracurriculare;
  20. Elezione dei componenti il Comitato per la Valutazione del servizio dei docenti;
  21.  Sostituzione docenti assenti: disponibilità per supplenze;
  22.  Attività alternative per gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica;
  23. Nomina Commissioni del Collegio docenti;
  24. Valutaizone protocolli di intesa per svolgimento attività di tirocinio (TFA);
  25.  Individuazione date per le elezioni dei rappresentanti dei genitori nei Consigli di Classe;
  26. D.P.R.249/98 (Statuto degli studenti) nomina organo di garanzia;
  27.  Comunicazioni D.S.

4 settembre 2014    Consigli Plenari di Corso:
            ore 9 – 10      A –D – I – L
            ore 10 – 11   B – E – H
            ore 11 – 12   C – F – G
Ordine del giorno:    Programmazione;
                                   Criteri di Valutazione;
                                   Individuazione mete e accompagnatori visite guidate.

5 settembre 2014    Consigli di Classe
            calendario ed orario da definire dalle 08:30 alle 13:30.

a seconda delle deliberazioni in merito al calendario scolastico seguirà calendario delle attività funzionali all’insegnamento

per il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Concetta Carrozzo

il prof.Raffaello Galibardi

 

Prot. n. 3053 C/25                                                                               Salerno, 22/04/2014

AI COORDINATORI DI CLASSE
AI DOCENTI TUTTI
 ALL’ALBO PRETORIO
AL SITO WEB DELL’I.S.


CIRCOLARE N. 98

Oggetto:  Adozioni Libri di Testo - a.s. 2014/2015.

    Si trasmette la Circolare MIUR AOODGOS n. 2581 del 09 aprile 2014, avente ad oggetto Adozioni libri di testo consultabile anche sul sito web www.istruzione.it e pubblicata all’Albo Pretorio di questa Istituzione scolastica, sezione Circolari, al fine di agevolare il Collegio dei docenti nella scelta dei libri di testo. Essa fornisce fondamentali indicazioni e il quadro dei riferimenti normativi relativi a questo importante momento di espressione dell’autonomia professionale e della libertà di insegnamento dei docenti.
    Il personale docente, pertanto, è invitato a prendere attenta visione della stessa e alla luce anche di quanto deliberato dai Consigli di classe e dal Consiglio d’istituto, in merito all’adozione nelle classi prime del progetto “Didattica con il tablet”, ad operare la scelta dei testi secondo i vincoli e le modalità dettati dalla normativa.
   In particolare, nelle classi in cui dal prossimo anno parte tale sperimentazione didattica, sempre nei limiti del tetto spesa previsto, potranno essere adottati libri di testo ovvero strumenti alternativi in coerenza con il POF, ovvero realizzati direttamente materiali didattici digitali (ai sensi dell’art. 6 c.1 della Legge n. 128/2013 e delle Linee guida che il MIUR emanerà entro la fine del corrente anno scolastico).

   Dal quadro normativo offerto dalla Circolare MIUR si sottolinea, in particolare, quanto segue:

  • Il vincolo temporale di adozione dei testi scolastici (6 anni per la scuola secondaria di primo grado), nonché il vincolo quinquennale di immodificabilità dei contenuti dei testi, sono abrogati a decorrere dalle adozioni per l’anno scolastico 2014/2015. Pertanto, anche nella prospettiva di limitare per quanto possibile i costi a carico delle famiglie, il Collegio dei docenti può confermare i testi in uso, oppure procedere, per le sole classi prime, a nuove adozioni con l’adozione di testi nelle versioni digitali o miste e rispondenti nei contenuti alle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’obbligo (D.M. 254/2012);
  •  I testi consigliati possono essere solo quelli a carattere monografico o di approfondimento, pertanto i libri di testo non rientrano tra i testi consigliati.

   Dovranno essere rispettati i tetti di spesa per ciascuna classe, attenendosi a quelli fissati per le adozioni dell’anno scolastico 2012-13 dal DM 43/2012 e cioè:
 € 294 per le classi prime, € 117 per le classi seconde ed € 132 per le classi terze, rivalutati, per l’effetto inflattivo, secondo quanto sarà definito con apposito decreto. 
   Si ricorda che eventuali sforamenti devono essere contenuti entro il limite massimo del 10% e devono essere adeguatamente motivati da parte del Collegio dei docenti e approvati dal Consiglio di istituto.  

  • Riduzione dei tetti di spesa per la scuola secondaria:

Il riferimento è al DM n. 781 del 2013 che, all'articolo 3, recita:
1. Per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di primo grado e per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta da libri in versione mista, i tetti di spesa sono ridotti del 10%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono la dotazione libraria in versione mista.
2. Per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di primo grado e per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta esclusivamente da libri in versione digitale, i tetti di spesa determinati sono ridotti del 30%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono l’intera dotazione libraria in versione digitale.
3. Per le rimanenti classi della scuola secondaria di primo grado e della secondaria di secondo grado, per l’anno scolastico 2014 -2015 sono confermati i tetti di spesa già definiti per le adozioni relative all’anno scolastico 2013-2014, eventualmente adeguati al tasso di inflazione programmata per l’anno 2014;
Il Collegio dei docenti per le adozioni dei libri di testo della nostra scuola è fissato, come da calendario delle attività funzionali, per il giorno martedì 13 Maggio dalle ore 17.00 alle ore 19.00, preceduto dalle ore 16.00 alle 17.00 dagli incontri dei Dipartimenti disciplinari.
   Ogni coordinatore si attiverà per la compilazione in tempo utile da parte dei docenti del Consiglio di classe del  modulo “Adozioni 2014/2015”, per l’ordine di classe che attualmente coordina, nel rispetto del tetto di spesa previsto - tetto soggetto a controllo di regolarità amministrativa e contabile - indicando in modo chiaro e corretto tutti i dati richiesti, compreso il codice ISBN.
Si fa presente inoltre che:
- eventuali nuove adozioni del docente di lettere per la classe prima devono essere concordate con i docenti di lettere che insegnano nello stesso corso;
- le nuove scelte saranno condivise nei Dipartimenti disciplinari; 
- i docenti che hanno fatto domanda di cessazione dal servizio, possono proporre nuove adozioni solo in caso di inadeguatezza del testo in uso. 
   I Sigg. coordinatori di classe sono pregati di ritirare al più presto presso gli uffici di segreteria (sig.ra Croce) il modulo per la scelta dei libri di testo, che consegneranno, avendo cura che sia compilato in ogni sua parte, entro e non oltre le ore 12 del giorno 7 Maggio.

link D.M.781/2013

link Circolare Ministeriale

F.to La Dirigente Scolastica

 Prof.ssa Concetta Carrozzo

 

Mobilità personale docente e A.T.A. – a.s. 2014/2015. O.M. n. 32/2014 del 28/02/2014 prot. n. 214.

            Si comunica che in data odierna, è stata diramata la nota di trasmissione prot. N. AOODPIT 655 del 28/02/2014 concernente l’oggetto e pubblicata dal MIUR – Dipartimento per l’Istruzione D.G. per il Personale scolastico Uff. IV, con l’allegata Ordinanza Ministeriale n. 32/2014 del 28/02/2014 prot. n. 214  per l’a.s. 2014/2015.
            Le domande dovranno essere inoltrate esclusivamente via web mediante l’accesso a POLIS sia per il personale docente che per il personale A.T.A.
Il termine di scadenza per il personale docente è il 29 marzo 2014; mentre per il personale A.T.A. è il 9 aprile 2014.
Per qualsiasi ulteriore chiarimento rivolgersi presso l’ufficio di segreteria (sig.ra De Sio). 

Mobilità personale della scuola Anno Scolastico 2014/2015

Ogni anno il Ministero della Pubblica Istruzione emana un provvedimento normativo per definire le procedure e le scadenze che regolamentano per l'anno scolastico successivo la mobilità del personale scolastico.

Tale Ordinanza Ministeriale applica, anno per anno, il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo sulla mobilità, nel quale è fissato il quadro generale delle regole per i trasferimenti e i passaggi del personale della scuola.

SCARICA LA NOTA

 


credits